The Amazing Spider-Man: parlano Emma Stone e Jerome Chen

L’attrice Emma Stone (Gwen Stacy), parlando di The Amazing Spider-Man, ha parlato del mondo dei fumetti e della motilogia del personaggio Marvel sul blog IBN:

I fumetti sono la nostra mitologia recente. E come è successo per Cerentola, dove si sono realizzate diverse versioni, anche per Spider-Man lo si può fare e non importa quanto recente sia quella precedente.

Sul rapporto tra Gwen e Peter, posso dire che alcune cose si devono sentire, e non si possono spiegare. Gwen non ama Peter Parker perchè è Spider-Man. Lei proviene da una famiglia dove si convive con la paura di non vedere tornare il padre la sera, e Peter riesce a stargli vicina e ad essergli di supporto.

Non ho molte scene d’azione. Daltronde Gwen è una ricercatrice non una donna d’azione. C’è stato un momento in cui dovevo colpire qualcuno e l’ho fatto cercando di dare l’impressione di non sapere cosa facessi, era la prima volta che lei colpiva qualcuno. Io sono un pò come lei, non saprei come fare a prendere a calci qualcuno. Lei è figlia di un poliziotto e le è stato insegnato ad avere senso di responsabilità. C’era una scena in cui dondolavo attaccata ad un cavo, e avevo paura di cadere da un momento all’altro, ma per fortuna c’era della musica che mi teneva compagnia e sono sopravvissuta alla scena.

In un’altra intervista,  il responsabile della Imageworks VFX, Jerome Chen, parla di Lizard e del suo look realistico:

E’ uno dei villain più iconici presenti nei fumetti. E ci sono state talmente tante variazioni! Il nostro punto di partenza è stata una bella scultura fatta dalla Legacy. Il nostro Lizard era alto quasi nove metri, muscoloso e potente, con una coda travolgente. Il viso è umanoide, importante per fornirci un collegamento con l’umano Dr. Connors, interpretato da Rhys Ifans.

Marc voleva che la pelle di Lizard avesse delle pieghe sciolte – come un drago di Komodo – ma che si notassero nonostante ciò ancora la forza dei muscoli in movimento sotto di loro. Ho detto che la chiave per rendere credibile un personaggio animato è che il pubblico deve vedere che questo personaggio sta pensando. E il nostro punto di accesso era Rhys Ifans. Quando è in modalità Lizard, qual è il suo processo di pensiero? Quale sarebbe stata la sua performance? Naturalmente, ciò ha comportato la stretta collaborazione con l’attore e alcuni video di riferimento sono diventati uno strumento essenziale per gli animatori. Marc ha diretto Rhys durante i momenti più emotivi quando la lucertola era sullo schermo. Anche se Lizard raramente parla nel film, ci sono molti momenti in cui dobbiamo leggere i suoi occhi e la sua espressione.

The Amazing Spider-Man è il reboot dedicato all’arrampicamuri della Marvel. Diretto da Marc Webb ([500] Giorni Insieme), questo nuovo inizio vede Peter Parker (Andrew Garfield) morso dal ragno che gli darà i poteri e lo metterà contro il suo mentore, Curt Connors (Rhys Ifans), tramutatosi nel letale Lizard. Esce a luglio 2012.

Articolo a cura di Anthony Stark.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...