Joel Kinnaman parla di Robocop

In una nuova intervistaJoel Kinnaman è tornato a parlare del remake/reboot di Robocop:

Ero un tipo che continuava a chiedere “perchè stiamo facendo questo remake? Per cosa sono fatti i remake?”. Ma in realtà facciamo tutto ciò sempre in teatro. Se non facessimo i remake, nessuno saprebbe chi era Shakespeare. Non sto dicendo che Robocop è Shakespeare, ma è un modo…Di ri-raccontare una storia. E’ quel che facciamo come esseri umani. Rinarriamo le nostre storie preferite. José ha un’approccio completamente differente da quello di Verhoeven e, con tutto il rispetto, tutti coloro che sono coinvolti nel progetto amano il vecchio film e abbiamo un grande rispetto per quella pellicola. Avremo un sacco di regressi e ci saranno un mucchio di roba per i fan del primo film. E’ una storia nuova dentro la vecchia.

Kinnaman ha poi parlato del co-protagonista del film, Gary Oldman:

E’ surreale quanto me che divento Robocop. Sono felicissimo. E’ più o meno “il gran maestro” del gioco… Sono davvero eccitato, e abbiamo un sacco di scene che hanno molta della sostanza di cui stavo parlando. E’ un gran rapporto quello tra il personaggio di Gary Oldman e Alex Murphy.

Articolo a cura di Fabioisanhero

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...