Il Cinefumettaro Rivisita: Batman – Il Ritorno (1992, di Tim Burton)

Dopo il successo ottenuto dalla rubrica, il Cinefumettaro in persona – alias Fabioisanhero – ha deciso di rivisitare un cinefumetto del passato, fornendone una recensione con pro e contro, non solo la domenica ma più volte nel corso della settimana. Questo è il sesto appuntamento. Per vedere tutta la scaletta dei cinefumetti che il Cinefumettaro rivisiterà basta cliccare qui.

BATMAN – IL RITORNO
(1992, di Tim Burton)

Quando fai un film di successo e ti propongono di fare un sequel devi stare molto attento. Attento a non strafare, a non aggiungere troppo, a non sentirsi Dio. E’ un problema in cui incappano spesso e volentieri i registi dei cinefumetti: fanno un primo capitolo molto bello e asciutto poi, con il successo, si montano la testa ed il sequel diventa una baracconata gratuita. Quel che ha fatto Tim Burton con Batman – Il Ritorno non si discosta da questo ma nemmeno si può definirlo una “baracconata gratuita”.

Quando la Warner Bros. vide il successo planetario di Batman, non ci mise più di un mese a dar via al sequel. Tim Burton, con il consulto del creatore del personaggio (Bob Kane), volle a tutti i costi nel film Il Pinguino come villain e Catwoman come villain/nuovo amore dell’eroe. Quel che la sceneggiatura (scritta una dozzina di volte) portò fu una trama molto kitsch, molto fumettistica, “congelata” nel dark tipico di Burton. Ed infatti il film trasuda di dark: dai costumi, al make-up, al celeberrimo sangue verde del Pinguino. E’ tutto cosi dark ed esplosivo, quasi una fiaba gotica piuttosto che Batman.

Ed infatti, nonostante il primo film fosse dark, rimaneva un film di Batman diretto da Tim Burton; in questo caso abbiamo un film di Tim Burton con protagonista Batman. Che è ben diverso. Perchè questo film è semplicemente frutto dell’immaginazione gotica di Burton che porta all’eccesso tutti i personaggi e Burton-izza tutti i personaggi del fumetto della Dc Comics. E’ un errore? A qualcuno piace, ad altri no. Sicuramente c’è più Tim Burton che Batman qui dentro.

Per il cast Michael Keaton riprende il suo ruolo di Bruce Wayne/Batman e ne fornisce una prova molto buona, Michelle Pfeiffer come Catwoman…Beh, è entrata nell’immaginario collettivo per anni…Quindi questo parla da solo. Danny De Vito nel ruolo di Pinguino è terrificante; ottime prove anche del mitico Michael Gough (Alfred) e Christopher Walken (Max Shreck).

In definitiva Batman – Il Ritorno è un piccolo cult per i cultori di Burton. E’ più un film di Burton che di Batman stesso e, per questo, negli anni, è stato spesso oggetto di dibattiti da parte dei fans: bello o no? Sinceramente a me è piaciuto ma preferisco, comunque, il capostipite.

PRO:

  • Michael Keaton perfetto;
  • Michelle Pfeiffer perfetta;
  • Danny De Vito terrificante.

CONTRO:

  • Troppo Tim Burton;
  • Gotico all’eccesso;
  • Alcune idee sono discutibili.

QUELLO CHE DOVRESTE SAPERE SUL FILM:

  • Per il ruolo di Catwoman furono prese in considerazione Raquel Welch, Jennifer Jason Leigh, Lena Olin, Ellen Barkin, Cher, Bridget Fonda e Susan Sarandon;
  • Inizialmente era compreso il personaggio di Harvey Dent nella sceneggiatura ma fu eliminato dal film;
  • Tim Burton non fu felice della scelta di Christopher Walken come Max Shreck in quanto l’attore lo spaventava;
  • Inizialmente ad interpretare Catwoman fu chiamata Annette Bening, ma questa dovette cedere il ruolo alla Pfeiffer quando rimase incinta;
  • La storia principale con il Pinguino “sindaco” è ispirata alla serie tv anni ’60 nella quale, in due episodi, accade la stessa cosa;
  • Come nel precedente film, in un piccolo ruolo, Pat Hingle interpreta il Commissario Gordon;
  • Elizabeth Sanders, moglie di Bob Kane, ha un piccolo cameo come una dei cittadini;
  • Subito dopo Batman – Il Ritorno fu annunciato uno spin-off su Catwoman diretto da Burton e interpretato nuovamente da Pfeiffer. Il film non vide mai luce in quegli anni;
  • Paul Reubens e Diane Salinger hanno un cameo nel film nel ruolo dei genitori del Pinguino;
  • Inizialmente nel film era prevista la presenza di RobinMarlon Wayans fu ingaggiato per interpretarlo ma, alla fine, il personaggio fu cancellato.

VOTO FINALE?
7.5 su 10

E voi cosa ne pensate? Condividete la recensione oppure no? Fatecelo sapere tramite commenti, sul forum oppure sulla pagina Facebook del Cinefumettaro!

PROSSIMO CINEFUMETTO:

THE PUNISHER (20 Luglio 2011)

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...